cerca

Pensare al dopo è il modo migliore per combattere la paura

"Quando finirà l'emergenza Covid non potremo far finta che gli scienziati valgano come gli incompetenti. E l'Europa deve capire che l'interesse collettivo vale di più degli egoismi nazionali", dice Claudio Cerasa a Tagadà

23 Marzo 2020 alle 16:09

Il direttore del Foglio Claudio Cerasa, ospite a Tagadà su La7, dice che "la paura è un sentimento naturale e giusto, solo chi ha paura capisce cosa sta succedendo. Pensare al dopo è il modo migliore per combatterla: non potremo far finta che gli scienziati valgano come gli incompetenti. E l'Europa deve essere consapevole che l'interesse collettivo vale di più degli egoismi nazionali".

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • sàlibo

    sàlibo

    24 Marzo 2020 - 08:38

    Ma anche: Pensare meglio all'oggi per poter pensare al domani. E qui casca l'asino...

    Report

    Rispondi

  • Yogurt

    23 Marzo 2020 - 18:43

    Dipende da come arriveremo alla meta del domani: nudi?, capiremo quanto incompetenti o meno siano stati gli scienziati?; di sicuro sappiamo già oggi come Conte non sia stato, sin dall'inizio, all'altezza del ruolo sempre IN ATTESA degli eventi rincorrendo quelli fatali ("non credevo che da un giorno all'altro aumentassero così tanto i positivi") e mai IN ANTICIPO dei problemi , ovvero a tutt'oggi senza strategia nelle notti bianche di "Facebuuk" ripercorrendo "Quelli della notte" del conterraneo (ma artista competente) Arbore.

    Report

    Rispondi

Servizi