Umana Reyer and the city

A far diventare Venezia e Mestre una sola città ci ha pensato il basket. Il risorgimento della pallacanestro in laguna è una storia iniziata nell’Ottocento e arrivata alla finale scudetto

Giovanni Battistuzzi

Reporter:

Giovanni Battistuzzi

3

22/06/2019

Reyer non è un acronimo, non è una sigla, non un’eco latino come Virtus, Fortis, Mens Sana, neppure un tentativo di divinizzare lo sport, Olimpia. È un cognome che, almeno a Venezia, vuol dire innovazione e anticipazione, vedere avanti, lottare per un proprio credo indipendentemente dalle avversità e dal senso dell’epoca. Costantino Reyer è uno dei padri della ginnastica italiana, un signore che negli anni Sessanta dell’Ottocento pensò bene che, in pieno Risorgimento, non ci potesse essere risveglio morale degli...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.