cerca

Non tutto il male vien per nuocere...

23 Maggio 2014 alle 15:33

Da adolescente, nei primi anni 2000, ero innamorato dell'universo no-global, un comunista fuori tempo massimo. Ora che di anni ne ho 26 e la mia strana metamorfosi ha (per ora) concluso la sua parabola, sono un sincretismo vivente tra conservatorismo ultra-tradizionalista e clericaleggiante e cultura liberal-democratica occidentalista. Per mia mamma, insegnante statale invaghita dei Fazio e dei Crozza, seppur immune all'orgasmo da manetta tintinnante, non è stato facile vedermi col Foglio in tasca e Prezzolini, Evola, Guareschi, la Fallaci etc. sugli scaffali. Da qualche tempo, però, tra madre e figlio è armonia laddove prima era scontro, ossia nel dibattito politico interno alla famiglia (che nella mia famiglia è sempre stato particolarmente vivace). La solita eterogenesi dei fini: tra i tanti mali che Grillo ha instillato nella vita pubblica italiana, devo tuttavia riconoscere che ha avuto anche una esternalità positiva, quella di riappacificare, grazie alla condivisa insofferenza nei confronti delle sue urla sgraziate, una madre di solida fede PD e un figlio che ha tra i libri preferiti "La Destra Divina" di Camillo Langone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi