cerca

No al federalismo

9 Maggio 2014 alle 15:06

L'approvazione dell'ordine del giorno Calderoli sulla riforma del Senato e il Titolo V della Costituzione ha fatto registrare il ritorno della parola federalismo, ovvero più poteri alla regioni. In realtà la modifica del Titolo V della Costituzione, fatta a suo tempo dal centrosinistra, con Prodi imperante, per ingraziarsi la Lega, è una delle cause dell'aumento della spesa pubblica e della pressione fiscale. Le regioni semmai vanno ridimensionate e in modo incisivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi