cerca

I cristiani uccisi in Siria

2 Maggio 2014 alle 19:13

Il supplizio di Gesù il Cristo si perpetua nel tempo. Tutti i cristiani uccisi in nome della loro religione ripetono la terribile e gloriosa vicenda di Gesù Cristo morto sulla Croce e poi risorto. E la Croce non è rappresentata solo dal patibolo che tutti conosciamo, ma da qualsiasi genere di morte inflitto ai seguaci del Cristo.Il loro sangue testimonia la fede nel Signore ed è seme che darà frutto destinato a propagarsi nello spazio e nel tempo. Se gli uccisori conoscessero questa verità, ne resterebbero sconvolti e non eliminerebbero dalla faccia della terra gli odiati cristiani. Ma, ciechi nella loro enorme ignoranza, ancora non sanno, e a noi non resta che piangere, come fa papa Francesco e, se ci riesce possibile, pregare anche per loro, come fece Gesù per i suoi persecutori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi