cerca

W la diseguaglianza

28 Aprile 2014 alle 19:12

Non siamo tutti uguali. Ogni essere umano è unico e irripetibile. Siamo uguali nel senso che abbiamo la stessa dignità di uomini in quanto figli dello stesso Dio Creatore, che ha dato ad ognuno un talento diverso. C'è quello che ha uno spirito creativo e ingegnoso e il coraggio di rischiare il proprio capitale; costui darà la possibilità di lavoro e benessere a chi ha il talento per esempio della lettura serale o dei record di punteggi ai giochi elettronici, e magari preferisce affidare i propri risparmi a un tecno-finanziere affinché faccia fruttare i suoi risparmi per la sua tranquillità di futuro pensionato oppure per acquistare immobili o istruzione per i figli. Insomma, dove c'è libertà e democrazia, il capitalismo può essere un'opportunità di benessere per tutti. La vera disuguaglianza è laddove non c'è democrazia e libertà e dove il popolo è uguale...ugualmente povero, mentre i dittatori sono più uguali. PS: L'uomo è peccatore e quindi nei vari passaggi che ho elencato potrebbero esserci degli imprevisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi