cerca

Il vero dialogo con le altre culture (anche via telefono)

25 Aprile 2014 alle 14:58

Nel discorso di Ratzinger al IV Convegno nazionale della chiesa in Italia, gentilmente pubblicato dal Foglio, Benedetto XVI parla dell'Italia come un terreno favorevole per la testimonianza cristiana, ma nello stesso tempo profondamente bisognoso per il rischio di conformarsi a quella cultura che predomina in Occidente e che vorrebbe porsi come universale e autosufficiente; insomma, che ha escluso Dio dalla cultura e dalla vita pubblica. Questo tipo di cultura che ha ricondotto l'etica entro i confini del relativismo e dell'utilitarismo, dice Ratzinger, rappresenta un taglio radicale e profondo non solo con il cristianesimo ma più in generale con le tradizioni religiose e morali dell'umanità e quindi non è in grado di instaurare un vero dialogo con le altre culture. L'insufficienza di una razionalità chiusa in se stessa e di un'etica troppo individualista è una sensazione - continua Ratzinger - diffusa da parte di molti e importanti uomini di cultura, anche tra coloro che non condividono o almeno non praticano la nostra fede. Io ne conosco uno, grosso, ma forse non abita in periferia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi