cerca

La brutta gaffe del Capo della Polizia

18 Aprile 2014 alle 17:00

Un cretino da punire: cosi il capo della Polizia Alessandro Pansa ha liquidato il comportamento dell'agente in borghese che nei disordini romani per la casa, ha maltrattato con la scarpa una ragazza a terra con il suo ragazzo, che di certo non si trovavano in quel luogo per una semplice passeggiata romantica.. Mortificare pubblicamente un agente in un contesto simile ad altre volte con la città messa a ferro a fuoco da infiltrati e violenti, è disdicevole per il Capo e per gli stessi agenti che a rischio della propria incolumità hanno difeso il bene degli altri. C'erano modi e maniere per punire l'agente, ma Pansa ha scelto quello più plateale; quasi volesse ingraziarsi gli altri settori dei manifestanti. Ma Pansa ha mai partecipato in prima persona ad una manifestazione violenta di guerriglia urbana? E' troppo comodo guardare i filmati dalla sua scrivania, col caffè sul tavolo e chiamare poi cretini gli altri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi