cerca

Il centro destra

9 Aprile 2014 alle 17:00

Adornato, coglie in pieno la crisi del centro destra e naturalmente per uscirne propone le grandi primarie di tutti i partiti che si riconoscono nell’area. In molti la pensano così, e da tempo. Ed è l’unico modo per ricominciare. Da ex elettore del PDL e non votante alle ultime elezioni, reputo la parabola politica di Berlusconi conclusa quando diede le dimissioni e gli subentrò Monti. Volevamo le elezioni sotto la neve, non furono concesse. Mi stupisco molto del consenso, pur molto ridotto, che ha FI. Sono tristezze i vaneggiamenti sulla mistica del nome e le paginate d’ipotesi se fosse una figlia piuttosto che l’altra a ereditare lo scettro di Berlusconi. M’intristisce assistere all’esautorazione di un leader previa una magistratura chiacchierata, ma parimenti mi deprime l’ostinazione di Berlusconi e di una decina di parlamentari nel volerlo a tutti i costi a capo di un partito, dopo la sua effettiva defenestrazione. Non è indice di forza è solo follia. La sinistra ha impiegato circa venticinque anni per trovare un leader carismatico dopo Berlinguer, la destra impiegherà più tempo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi