cerca

Beccarsi uova, sputi e feci per difendere la famiglia naturale

4 Aprile 2014 alle 17:15

Per difendere l'educazione ad una sessualità naturale dei propri figli si possono ricevere insulti, sputi, uova e feci. E' successo il 22 marzo a Colonia in Germania dove un gruppo di genitori ha organizzato una manifestazione per contestare il curriculum scolastico intitolato “Educazione alla diversità sessuale”. Più che un curriculum sembra una specie di indottrinamento e per questo i genitori si sono mossi per difendere la libertà di educazione. I contromanifestanti hanno agito perchè la polizia è stata a guardare e non ha impedito la carica di aggressività della folla Lgbt. Ancora in Italia non siamo a questi livelli ma le "Sentinelle in Piedi", quelle persone che in piedi e in silenzio manifestano nelle piazze contro il disegno di legge Scalfarotto, hanno già sentito nei loro confronti l'accusa di "fascisti omofobi". Basta poco per capire qual'è l'ideologia non pacifica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi