cerca

Deintustrializzazione

2 Aprile 2014 alle 18:30

Siamo un paese che a tutt'oggi per motivi politici , sindacali ed industriali mi collego a questi ultimi perché sono stati lasciati andare all'estero ad aprire aziende senza fare un minimo sforzo per trattenerli con qualche bonus, si sta letteralmente sfasciano con il manifatturiero che era un grande serbatoio di lavoro femminile . Ma per dare un idea di un paese che malgrado tutti i difetti funzionava vi ricordate gli anni 60 tutti i settori industriali davano il meglio di sé ad incominciare dalle case automobilistiche che da poco uscite dalla guerra erano riuscite a dimostrare con la capacità e l'intelligenza dei nostri dirigenti di portare aziende nell'olimpo europeo Se non Mondiale. Le ditte manifatturiere esportavano in tutto il mondo dai capi di abbigliamento alle pellicce ecc. I carrozzieri dai Pininfarina ai bertone per fare alcuni nomi, erano apprezzati ovunque . I compositori di canzoni i cantanti avevamo delle eccellenze ,il cinema girava come non mai, non vi era un settore che non producesse ricchezza. Guardando il nostro paese oggi dove assistiamo ad un continuo svuotamento di aziende senza che nessuno muova un dito per evitarlo e in questo metto dentro anche i sindacati che credono ancora di essere negli anni 70 e pur di dare colpe ai padroni fan di tutto per peggiorare le cose. Siamo un paese purtroppo destinato a diventare molto più povero con situazioni da gestire poco invidiabili. Purtroppo non esiste un sistema paese che possa fare cambiare questo stato di cose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi