cerca

Crollo del muro in senso inverso

24 Marzo 2014 alle 17:50

Ora vogliono tornare alla Russia. E' il crollo del muro in senso inverso. Le nazioni russofone ora scelgono spontaneamente di abbandonare il mondo libero, questa Europa che ci hanno costruito come un recinto di nazioni con una sola voce in politica estera, quella della NATO, ma in costante guerra economica l'una contro l'altra. Un pollaio dove i galli cantano all'unisono mentre si combattono fino alla morte. Nel guano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi