cerca

In hac lacrimarum valle

14 Marzo 2014 alle 16:30

Non avete idea del diletto soave che mi ha provocato, seguendo Porta a Porta, la visione delle facce di Sallusti e Cazzullo che esprimevano un’incredulità muta e stupefatta e disorientata alle risposte che Renzi Matteo dava alle loro domande che, nelle intenzioni avrebbero dovuto crocifiggerlo. Il culmine s’è raggiunto quando, sul passaggio del campanello con Letta, Cazzullo, che intendeva alzare il ditino moraleggiante, s’è preso una replica che l’ha annichilito. Mi contento di poco? Che volete, vedere come Renzi Matteo li abbia piegati e messi in tasca, non è spettacolo di tutti i giorni. Non è matematico che sia tutta gloria, però ...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi