cerca

Breve replica alla signora Vittoria Boe

12 Marzo 2014 alle 14:00

Gentile signora, Lei scrive di essere fedele al Cristo del Vangelo, ed il suo chiarimento è meno banale di quanto Lei voglia far credere, ma il mio rilievo ai contestatori del vescovo Hounder andava proprio in questa direzione e mi scuso se non sono stato chiaro. Cercherò di ovviare adesso. Io penso che, troppo spesso, si sia fatta confusione, negli ultimi decenni, tra discipline e conoscenze diverse e la specificità della Scrittura. Non dubito che la psicologia o la sociologia siano utili, ma non credo che possano sostituire la Dotrina, come talvolta sembra accadere, sia pure in forme occulte. Un tempo si diceva che la filosofia era ancella della teologia ed ancella sempre rimase, nonostante il suo peso specifico molto consistente. Oggi le moderne ancelle spesso sembrano sul punto di tentare inusitati espropri proletari e questo, è il mio modestissimo punto di vista, non giova alla causa della fede. Certamente non è il suo caso, ma io, ovviamente, esprimevo una valutazione generale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi