cerca

Formalisti e...masochisti

10 Marzo 2014 alle 18:00

Rino Formica stuzzica alla sua maniera facendo finta di non sapere come stanno le cose, cioè lo sa, ma sorvola lievemente. Rimane che, più ci rifacciamo pervicacemente alle forme che il sistema s’è dato, più la prognosi della nostra patologia istituzionale diventa fosca. Il core del problema lo individua limpidamente il professor Nicolò Zanon, costituzionalista e membro della commissione dei saggi quirinalizi: "Il bicameralismo perfetto era stato visto dai costituenti come un limite al potere dell’esecutivo e, due Camere anche per contenere il potere legislativo; non si tratta di un passaggio neutro”. Già, tutt'altro che neutro, la Carta è stata disegnata per generare esecutivi privi di una reale possibilità di governare mettendoli in balia del parlamentarismo sovrano e del bicameralismo perfetto, o si esce da questa impostazione squisitamente politica, figlia dell’ossessione dei costituenti per esecutivi forti, o il cane si morderà sempre la coda. Infatti, se vogliamo cambiare, ha poco senso pasticciare con i singoli articoli, lo spiegano chiaramente, oltre Rino Formica anche Nicolò Zanon e Gaetano Azzariti con esempi calzanti. Il punto di partenza per rimuovere l’esistente deve essere cristallino: Assemblea Costituente, votata dagli elettori per riscrivere una nuova Costituzione, impostata in senso semipresidenziale. Non sono mature le condizioni politiche e il clima necessario per questo? Impegnarsi per farle maturare, oppure no? Formica, che pure mi piace, non contribuisce. La prassi democratica, rigidamente interpretata è il rifugio dialettico tipico degli interessi terreni che la Vecchia Signora ha costruito intorno a sé. Giorgio Napolitano riluttante? E’ continuamente accusato di aver instaurato una repubblica presidenziale di fatto. Intanto assistiamo alla lapidazione quotidiana di Renzi colpevole di non aver smaltito in venti giorni i pregressi di cinquant'anni da vedova allegra. La democrazia appesa alle quote rosa? Ma fatemi il piacere! Scurram agemus.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi