cerca

Per onore di verità

4 Marzo 2014 alle 12:15

Tempo fa su "Cambi di Stagione" mi "azzuffai" (polemicamente) con alcuni frequentatori del Blog del gentilissimo e paziente Piero Vietti. La frase che diversi proprio non accettarono era che il Debito Pubblico in Italia fosse responsabilità dei socialisti e colpa dei comunisti. In Particolare scrissi che "se in un Paese c'è una conflittualità sociale tenuta artificialmente e ideologicamente elevata - perché nel Paese incomba sempre l'utopia del "mondo alternativo" - allora per vincere la guerra del consenso politico contro il prossimo venturo "sol dell'avvenir" e il "migliore dei mondi possibili" (quello social-comunista, ca va sans dire!) devi offrire un mondo migliore oggi, subito, e quindi il consenso lo devi comprare." Concludevo con la frase per cui "da noi non ci sono state dittature militari in funzione anticomunista come in Cile e Grecia, però l'espansione dello Stato e del debito sono state chiaramente armi politiche." A qualcuno un po' superficiale, la mia frase "colpa dei Comunisti" é suonata come il più ovvio anticomunismo berlusconiano. Poi venne agosto 2011, il governo del Berlusca era alla fine, insomma la mia presa di posizione é stata liquidata come le convulsioni finali dell'ultimo dei berluscones. Bene oggi su un sito di un giornale italiano trovo nientemeno che Giuliano Amato: "Ho usato il debito per fini politici" - Friedman incontra Amato, ex-consigliere economico di Bettino Craxi, premier nel 1992 (anno in cui mise le mani nei nostri conti correnti con un prelievo forzoso che ancora brucia), spiega come i socialisti e i democristiani "hanno usato la spesa pubblica contro il Pci, facendo salire il debito nel tentativo di attirare voti". Ed é non solo presumibile ma quasi ovvio che il tutto sia iniziato dall'ondata terrorista degli anni '70. Dall’inizio degli anni Ottanta all’inizio degli anni Novanta il rapporto debito-Pil è balzato dal 60% ad oltre il 100%. Oggi al 132,5%. Responsabilità di Giuliano, colpa delle balle dei rossi. Per onore di verità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi