cerca

Renzi un bluff?

25 Febbraio 2014 alle 11:30

Su Renzi penso che al di là di ogni dietrologia si possa fare vi sia in sostanza tanta verità. Renzi è quello che traspare, è un politico scaltro, un sindaco non propriamente apprezzato ma con due grosse fortune che non possono che agevolarlo: è un toscano loquace, grintoso, è un giovane coraggioso rischiatutto che non ha nulla da perdere se non da guadagnare dato lo scenario politico italiano attuale privo di contenuti. Inoltre fa parte del Pd, è coperto alle spalle e ha avuto modo di essere eletto Premier grazie al fatto che il Pd nel governo precedente aveva la maggioranza relativa. E' un ambizioso ma anche nella misura in cui gli viene permesso di esserlo. E' stato scaltro nel non voler formare a suo tempo una lista civica per suo conto preferendo invece attaccarsi al carrozzone del Pd macigno e piovra. Voleva diventare Premier e ce l'ha fatta ma non credo abbia nessuna intenzione voluta di inimicarsi questo o quello, di ingannare gli alleati o di avere un disegno ben preciso. Ci prova, si butta allo sbaraglio, segue il suo istinto. Forse ha quello che l'Italia in questo momento avrebbe bisogno di ricevere, una ventata d'aria fresca e un cambiamento, un proviamoci, un parliamone. Purtroppo è manovrato dall'alto come un burattino, dal sistema italiano, dai poteri forti nazionali ed internazionali. Concordo con Marcello Veneziani quando sostiene che la politica "non si inscena ma si pensa". Renzi fa l'uno e l'altro. Sarà un bluff?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi