cerca

L'attivismo di Don Pichetto

21 Febbraio 2014 alle 09:45

A rileggere la lettera di Don Pichetto e la risposta di Ferrara, si capisce perché il sacerdote ritenga ultronea e anzi impropria ogni reazione alle istanze mondane, autentiche o biecamente strumentali come quella dell'Onu. Ma perché allora ha avvertito l'esigenza di contrapporsi all'iniziativa dell'Elefantino negandogli legittimità, cioè senza neappure affrontare il merito? Che tipo di attivismo è il suo? A corrente alternata o con la discriminante ideologica?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi