cerca

Chiesa e laicismo

7 Febbraio 2014 alle 14:15

Per quanto riguarda l'accusa dell'Onu (istituzione di cui non ho mai capito bene la funzione) alla Santa Sede colpevole di aberranti coperture della pedofilia e di non so quale esecrabile atteggiamento in materia di aborto, vorrei fare solo una considerazione: i progressisti moderni, ormai, hanno superato di brutto gli illuministi e pensano di poter arrivare dove non è riuscito Voltaire e, nella loro presunzione d'essere i sacerdoti della verità (chiaramente con la lettera minuscola, perché dovrebbero essere i primi a sapere che non esistono divinità, ma solo un Dio, per chi ci crede, perché concettualmente non potrebbe esisterne più d'uno), sicuri di vincere la guerra contro l'ignoranza e la superstizione, sferrano quelli che pensano dovrebbero essere i colpi decisivi. Ma non si sono resi conto che la Chiesa già da tanti anni si è accorta che la politica “prudente”, con la quale si voleva evitare lo scandalo, era sterile ed è passata ad una più “forte”, senza aspettare gli insegnamenti degli illuminati e poco onesti intellettualmente ideologhi: relativisti, sì, ma ad usum delphini. Tutta colpa di Qualcuno che ha insegnato: “Pregando poi, non sprecate parole come i pagani, i quali credono di venire ascoltati a forza di parole”. E Dio non li ascolta, purtroppo li ascoltano tanti piccoli uomini, dimentichi dell'invito del più Grande: “Siate, cristiani, a muovervi più gravi: / non siate come penna ad ogni vento...”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi