cerca

Marò: caso umano e leggi antiterrorismo

6 Febbraio 2014 alle 12:00

Finalmente pare che vi sia una svolta nel caso dei due marò, due fucilieri italiani, Girone e Latorre, della marina italiana, di fatto agenti di polizia giudiziaria, implicati in India nella morte nel febbraio 2012 di due pescatori indiani. Per fortuna lo spettro della richiesta di pena di morte da parte delle massime istituzioni indiane pare essere definitivamente archiviato dopo anni di cattiva gestione della situazione soprattutto da parte dei governi italiani che si sono succeduti negli anni (Monti e Letta) che, vuoi per motivi di interessi commerciali internazionali, vuoi per mancanza di responsabilità nel voler trattare la vicenda oggettivamente e con coraggio, pare essersi defilati volontariamente. La vicenda dei due marò oltre che essere divenuto un caso umano (due vite appese ad un filo ingiustamente) avrebbe dovuto essere considerato un reale caso fondamentale per studiare seriamente la questione della pirateria straniera e delle leggi antiterrorismo. Ad oggi, pur di salvare i due uomini, probabilmente il nostro Ministero della Difesa avverte saranno a rischio le future missioni antipirateria. Solo chi lavora nel campo del marittimo e navale può capire come la questione sia più farraginosa e complessa di quanto appare. Troppi i vincoli e le norme internazionali e troppi i rischi della reale esistenza di pirati in particolare in zone come la Somalia o la stessa India. Ciò che fa molto piacere all'interno di una situazione molto delicata è il fatto di ricevere un messaggio da parte dei maro': "dispiace per i pescatori ma noi siamo innocenti, non ci sentiamo assolutamente responsabili. L'accusa di terrorismo ci fa molto male non solo come militari, ma anche come genitori e uomini". Parole che esprimono coraggio e rispetto, voglia di riscatto e di verità in merito alle leggi antiterroristiche, soprattutto riguardo ad un Paese come l'India dove gli stupri a bambini sono all'ordine del giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi