cerca

Perché si è risvegliato l’antiberlusconismo

23 Gennaio 2014 alle 17:00

Dopo qualche mese di quiete apparente, in cui sembrava essersi sopito l’antiberlusconismo viscerale della sinistra, ecco che esso si risveglia più forte che mai. Ritorna tutto come prima. La magistratura riprende il suo corso con i suoi avvisi di garanzia e la sinistra ripropone i suoi anatemi: tutto ciò che porta la paternità anche parziale del Cavaliere è sporco e cattivo. Questo blocco culturale ha comportato una vera e propria inversione dei ruoli tra coloro che storicamente erano definiti riformisti e coloro che erano definiti conservatori. Oggi i fatti dimostrano che chi vuole realmente le riforme sono i cosiddetti conservatori e viceversa. Perciò il pacchetto Renzi-Berlusconi, attualmente in discussione alla Camera, è un banco di prova decisivo. Dall’esito di questo dibattito si misurerà il reale rapporto di forza tra destra e sinistra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi