cerca

Appello urgente

22 Gennaio 2014 alle 10:00

E’ tornato. Resistente a qualsiasi asfaltatura, elastico e indistruttibile come un eroe cartoon; in piena forma e divisa a doppio petto da statista; perfettamente a suo agio con l’agilità mentale del segretario fiorentino; capace di tutto, persino di promuovere riforme sotto il naso del Che. Fiutando l’emergenza democratica, è già fulmineamente corso alle uova l’alerte popolo viola (nonchè “blue in the face”, come dicono gli inglesi). Ora, se in fondo ai cassetti dei Palazzacci giace ancora qualche fascicoletto, o gracchiante registrazione, o bozza di teorema, o memoria di demenziale rumor, questo è il momento di passarlo alla libera stampa; e procedere come diritto e dovere impongono. Ora o mai più, perché “se non ora quando”?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi