cerca

Il sogno di una liberale

16 Gennaio 2014 alle 18:59

Sono sempre stata una liberale quando Silvio Berlusconi nel lontano1993 espose i suoi pensieri, io li condivisi tutti. Sindacati confindustria capitalismo statale tutti parassiti da debellare. Ciò non si è fatto e non solo per colpa sua, ora il parassitismo statale è aumentato con i magistrati da sempre fuorilegge come li definisco io li tutelano. Condivido ciò che dice Brunetta, ma tante persone non vogliono neanche più lavorare in Italia quelli che ancora hanno un lavoro nel settore privato sono diventati come i cinesi. Tasse altissime sul lavoro dipendente non parliamo di quello autonomo. Non credo che si possa fare o accettare questa corruzzione e diventarne schiavi così come hanno legiferato. Io non ho più speranze né per me né per i miei figli né per gli italiani che accettano qualsiasi cosa pur di avere un lavoro. Penso inoltre che si è arrivati a un sistema sovietico in tutta la zona euro. Nessuna speranza per chi la pensa come me non si calpesta la liberta di pensiero e il libero arbitrio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi