cerca

Logica stupefacente

8 Gennaio 2014 alle 12:00

Sono portato a ritenere - spero non improvvidamente - che neppure a Nichi Vendola verrebbe mai in mente di teorizzare la legalizzazione del furto di auto perché la proibizione di una tale pratica “non è altro che manna dal cielo” per i trafficanti e perché alimenta il mercato nero, lo sfruttamento della manovalanza disperata e l’affollamento delle carceri... Il fatto che la stessa logica, quando viene traslata in tema di droghe, attira invece l’entusiastica esaltazione di tanti, conferma che la logica degli “antiproibizionisti” è … “stupefacente”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi