cerca

Nemo propheta in patria

2 Gennaio 2014 alle 17:00

Sergio Marchionne, sicuramente il manager più inviso a una parte consistente del mondo politico-sindacale italiano, registra un altro successo. Una grande realtà industriale americana, la Chrysler, da oggi appartiene alla Fiat, un evento tanto più importante se si considerano quante aziende straniere hanno fatto finora shopping nel nostro Paese. Senza approfondire troppo gli aspetti economici e finanziari di questa impresa , penso che questo evento, di per se stesso, debba riempire di orgoglio chi si sente ancora italiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi