cerca

Cuperlo presidente Pd

13 Dicembre 2013 alle 14:20

Ma allora “del mandato a fare cose nuove, senza lasciare cosa niuna intatta”, cosa se ne fa? Calma e gesso: è una mossa strategica il cui significato sfugge ai comuni mortali. Non hanno, i tapini, la cognizione della splendida, complessità culturale di cui si cibano le alte sfere del partito. Qualcuno disse che era un amalgama mal riuscito, ma non dategli retta, intendeva dire che non era riuscito come avrebbe voluto lui. Ma Matteo è altra roba, non penserete mica che s’aggrovigli nei magnifici intrighi intellettuali del produttore di buon vino?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi