cerca

Il “cupio dissolvi” del Pd

10 Dicembre 2013 alle 10:16

Secondo le migliori tradizioni della sinistra italiana , il dibattito nella base del partito è iniziato prima che Renzi cominci a governare. Basta andare in rete e vedere quanti profeti detrattori ha il sindaco di Firenze . Gli appellativi più carini sono che Renzi è il peggio dei democristiani, è nemico dei lavoratori e rappresenta il vero erede di Berlusconi . Il processo di autodistruzione è già iniziato e stavolta rischia di travolgere lo stesso governo che, oggi più che mai , è un’emanazione del PD. Se il sistema curiale del partito, battuto clamorosamente alle primarie, è ancora vitale lo si vedrà abbastanza presto , sempre che Renzi tenga fede agli impegni assunti , qualcuno , per la verità, con troppa disinvoltura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi