cerca

Dopo la serata politica in Tv

3 Dicembre 2013 alle 12:30

Magari non capisco nulla o pretendo l’impossibile, che equivale al non capire, ma: mentre può sembrare logico, pensare alla prospettiva di elezioni politiche a breve scadenza, non riesco a vedere quali salvifiche soluzioni possano produrre. Un nuovo clima politico? Una nuova stabilità? Una riconsiderazione culturale sul ruolo delle imprese e dei sindacati? Un esecutivo talmente forte e coeso da potersi svincolare dai condizionamenti della burocrazia che s’è fatta potere reale in sintonia con quello giudiziario? Un esecutivo che possa avere voce autorevole in Europa?, ecc. Le elezioni, con una qualsiasi legge elettorale, in una situazione in cui è impossibile prescindere dall'obbligo di coalizione, non raggiungerebbero quei traguardi necessari per uscire dalla palude. Il diavoletto mi sussurra:”E’ proprio vero, a cercar di capir troppo si finisce per non capire nulla”. Piglio, incarto e porto a casa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi