cerca

Veneziani chapeau

29 Novembre 2013 alle 11:45

Come sostiene Marcello Veneziani, uomo moderno e giovane ma di altri tempi con valori d'antan oramai perduti nella notte dei tempi, si nota nell'attuale andamento italiano una spaccatura inaudita e divisioni da tutte le parti. In effetti, pensare che i maggiori leader italiani (Berlusconi, Grillo e Lega) sono all'opposizione e quindi fuori dal Parlamento e ostili al governo credo che sia un fatto drammatico da non sottovalutare e tipicamente italiano in quanto assurdo e non risolto. Sì, perché in Italia i problemi si accantonano e non si tenta neppure di cercare di trovarne una soluzione. Meglio tramare nell'ombra o "sott'acqua" - come sosteneva Gramsci - che dimostrare il coraggio a due mani e fare davvero gli interessi del nostro Paese. Lo dimostra anche il caso irrisolto e mal gestito o mai gestito sin dall'inizio dei due marò in India in preda solo alle leggi indiane e in mezzo ad un compromesso tra i due Stati coinvolti. Solo in Italia si può permettere che un Monti vergognoso, in quanto nello specifico è sempre stato assente e se ne è completamente lavato le mani pur di fare gli interessi delle banche a lui legate, non venisse punito a dovere per lo meno col non voto. Invece ha persino ottenuto i seggi necessari per fare parte del governo. Roba inaudita. E poi come si può pretendere o chiedere un filo conduttore che unisca il nostro povero Paese e non lo divida? Veneziani chapeau.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi