cerca

Alfano & Company

29 Novembre 2013 alle 18:00

Leggo le dichiarazioni di Alfano, vedo le loro conferenze stampa, vedo la posizione assunta da Forza Italia, leggo le dichiarazioni di Renzi. Povero Alfano e poveri i suoi congiur... pardon, i suoi compagni. Animelle tenere (mica tanto) che hanno creduto a "cose" (diciamo così senza dare ulteriori giudizi e senza voler coinvolgere altri, altissimi, personaggi, e solo per amore di patria) alle quali nessun essere senziente avrebbe potuto credere, forse perchè il loro cervello è volato via da qualche parte. Purtroppo per loro senza essere degli Orlando, quanto a grandezza, e senza nessun Astolfo che vada a recuperare la materia grigia. Intanto però si sono esposti a destra e a sinistra senza che ne valesse in alcun modo la pena e, come sanno benissimo (mi auguro) con la loro unica arma nei confronti del governo (la possibiltià di mandarlo in crisi) a dir poco spuntata e inutilizzabile. Si accorgeranno, molto presto, che quella che loro chiamano golden share (ma si può immaginare una golden share per Alfano, suvvia?) è solo il nulla. Ho la nettissima sensazione, ammetterete sia il massimo per chi non lo ha, che la prenderanno nel quid.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi