cerca

Sentito in giro

28 Novembre 2013 alle 20:00

In giro c'è gente che pensa di "pescare" nei milioni di voti berlusconiani in libera uscita. Vediamoli. Al secondo posto Casini. Casini assicura di avere "rispetto della persona e della storia" poi afferma rammaricato che era meglio aspettare 2-3 mesi, la sentenza d'interdizione avrebbe agito automaticamente (automaticamente! "guarentige parlamentari"? WHAT?) e si poteva così "evitare il vittimismo di Berlusconi". Il vittimismo... e questo é quello che "rispetta". Ad ogni modo il primo premio spetta di diritto agli Alfanidi. Gli Alfanidi richiedono niente di meno che la riforma della giustizia... dopo il fallimento nel lavoro di "controllori antitasse" è tempo di passare a un altro fallimento! Altrimenti si annoiano. Chiedo ad Alfano: ma se la vulgata dei tuoi alleati è che ieri è stata applicata la legge, perché loro dovrebbero vedere la necessità di riformare una macchina che funziona tanto bene? Pensaci Alfano e facci sapere, (speriamo che non gli venga un esaurimento a pensare troppo). Bene, tornando alle velleità degli Alfanidi, nel stesso preciso momento QUALUNQUE sinistro parlante affermava in tv l'esatto opposto: ora tocca a noi, il governo è praticamente nostro, 90% della maggioranza, cambio di passo ecc. ecc. appalesando il fatto che gli Alfanidi sono solo gli ultimi degli utili idioti. Gli ultimi per ora. Quindi è chiaro perché all'unanimitá si ritenga che l'unico che possa far cadere il governicchio è l'inutile Renzi... un uomo un perché. Cerasa già ha scritto bene che non se ne farà nulla, che c'è l'imbuto. Speriamo ormai solo in Madame Marine "scala-richter" Le Pen. E che il terremoto sconquassi tutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi