cerca

Nessuno tocchi Caino

25 Novembre 2013 alle 16:30

Leone e Cossiga furono ingiuriati dalla sinistra e messi sotto accusa, l'uno per aver aver voluto proteggere il figlio, l'altro per aver protetto l'Italia da un non inverosimile golpe comunista. Tempi molto diversi da questi di Cancellieri e di Napolitano. Ai due democratici cristiani mal gliene incolse, l'occupazione del potere e la tecnica del colpo di stato è una specialità comunista; non è importante quello che si dice di fare (rispetto delle sentenze e delle decisioni del parlamento) ma quello che si fa: l'esclusione di un membro autorevole della politica italiana dal senato e la sua collocazione non a vita privata, ma nelle patrie galere. I posteri giudicheranno e non varrà la proclamazione della innocenza democratica, perché sarà proprio tale innocenza a essere messa sotto accusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi