cerca

Il fantastico in Tolkien nasce continuamente dalla realtà

20 Novembre 2013 alle 15:44

Ho letto "Il Signore degli Anelli" qualche anno fa sull'onda dell'entusiasmo di alcuni amici. E il mio interesse per Tolkien si è fermato qui, a una bella storia di hobbit, elfi, draghi e alla lotta "fantastica" tra il bene e il male. Entro la prossima estate provvederò a togliere la polvere dal libro, perché voglio rileggerlo alla luce di un Tolkien raccontato meravigliosamente da Edoardo Rialti, che ringrazio, perché da oggi per me non sarà più tempo perso "chiacchierare con vecchie signore nell'atrio di un qualunque albergo della Liguria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi