cerca

Paradossi

12 Novembre 2013 alle 20:00

Ammettiamo pure che quanto scrive Roberto de Mattei corrisponda al vero. Come spiegare a questo punto la vicinanza di Benedetto XVI a Comunione e Liberazione, una vicinanza che arriva fino alla scelta di farsi assistere nella vita quotidiana proprio da quattro Memores Domini appartenenti al movimento fondato da don Giussani? Forse è lo stesso Papa emerito ad aver sposato la “nouvelle théologie” progressista?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi