cerca

La politica in salsa persiana

11 Novembre 2013 alle 16:00

Kamenhei dice che vede i negoziati ostici e che l'Iran non si piegherà blablabla. In quel momento mi son detto che andranno a buon fine. Infatti. Primo round, ieri, a vuoto per accontentare estremisti dall'una e dall'altra parte. E gli scontenti. Infatti subito una delegazione del dipartimento di stato Usa vola a Tel Aviv. Rohuani dice che l'Iran non si piegherà alle minacce. La Francia fa la voce grossa. Gb e Usa tacciono. Oggi arriva una prima intesa con l'Aiea da parte dell'Iran. Non so quanto sia merito di Al Qaboos o di chi altri, ma sicuramente la diplomazia sta andando a velocità impensabili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi