cerca

E’ questo il mondo futuro?

5 Novembre 2013 alle 21:00

Leggo che il genio di Alfred Kinsey, il guru della rivoluzione sessuale occidentale, ha partorito un altro vangelo in cui dedica un capitolo ai “Contatti nell’età prepubere con maschi adulti”. Libero di farlo ovviamente e libero anche di scrivere “E’ difficile capire per quale ragione una bambina, a meno che non sia condizionata dall’educazione, dovrebbe turbarsi quando le vengono toccati i genitali” da un adulto. Libero anch’io però di ritenere che qualcuno dovrebbe spiegare a costui che quelli che lui definisce condizionamenti dell’educazione si chiamano, molto più comunemente, “civiltà”: quella forma di organizzazione umana che sceglie come ormeggi della propria etica dei valori che sono al di là delle religioni e delle ideologie politiche. A proposito, le mie facoltà intellettuali sono chiaramente condizionate dall’educazione quando credo di poter sostenere che un uomo di colore è uguale a me. Dovrei cercare di liberarmi da questa “gabbia” e orientare le mie scelte in funzione del mio tornaconto come facevano i neri mercanti di schiavi che andavano a catturarli nel cuore dell’Africa per poi rivenderli nei mercati costieri? Quelli certamente non erano “condizionati dall’educazione”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi