cerca

Giustizia ed educazione

22 Ottobre 2013 alle 13:53

Abbiamo appreso che un giudice italiano ha condannato un padre ad un mese di reclusione per uno schiaffo al figlio di 6 anni. Quand'ero giovane papà c'era la convinzione che i figli non dovessero essere sfiorati neppure con un fiore. Quand'ero un padre maturo appresi che un genitore deve sempre sostenere il figlio che non abbia i mezzi di sostentamento e mi impressionò molto una sentenza della Cassazione che aveva condannato un padre snaturato che aveva evaso tale suo dovere nei confronti di un povero "ragazzo" di 36 anni, laureato in ingegneria... Spesso in queste vicende c'era di mezzo una moglie separata. Qualche anno fa, però, appresi (e me ne resta solo una vaga idea) che il guru (americano) che decenni fa aveva lanciato nel mondo la prima “bella” idea indicata, aveva fatto mea culpa: evidentemente il danno era fatto e di questo passo chi può riuscire a ripararlo? Beh, la magistratura non può restare indietro... ed io, che per fortuna sono uno che non sogna, spero che non inizi stanotte con un incubo!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi