cerca

Renzi, dicci una cosa di sinistra!

15 Ottobre 2013 alle 18:46

Renzi si è presentato per le primarie da premier. Ha detto cose vere e condivisibili da tutti gli italiani. Ha preso il 35% dei voti dagli elettori del Pd. Aveva tutto l'apparato di partito contro. Se si fosse presentato al paese con quel programma e con quello stile avrebbe preso il 60% dei voti, neanche Berlusconi con FI nel '94. Poi ha capito che per fare il candidato della sinistra non poteva esimersi dal famoso giogo morettiano del dire “qualcosa di sinistra”. Da allora, ed in particolare dall’elezione del Presidente della Repubblica e la famosa lettera contro Marini, ha sistematicamente demolito la sua immagine “di destra” e si è reso presentabile agli occhi dell’apparato del Pd. Risultato: Renzi ha l’endorsment di quasi tutto il partito, si prepara a stra-vincere per la carica da segretario del Pd. Peccato che se ora Renzi si presentasse alle urne prenderebbe il 20%. Meno del Pdl dopo il caso Ruby.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi