cerca

Fazio e dintorni

15 Ottobre 2013 alle 16:30

Credo che, anche se fosse vero che Fazio "viene pagato con i soldi della pubblicità", dovremmo soffermarci a pensare chi paga la pubblicità (oltre a pagare canone TV): purtroppo siamo sempre noi (forse qualcuno pensa che i soldi spesi dalle varie aziende in pubblicità escano da qualche cilindro magico?). Francamente sono convinto del valore del libero mercato e della meritocrazia, ma che un personaggio come Fazio (e ce ne sono tanti altri, troppi, come lui) guadagni 1,8 milioni di Euro in un anno (e "solo" per il programma "Che tempo che fa") mi sembra un po' troppo. Domandina: ma questi soldi sono lordi o netti?, sempre parlando di tasse, sono cumulabili con gli altri introiti (tipo San Remo), o no? Decisamente Fazio (e i tantissimi altri come lui) deve essere un qualche cosa di eccezionale, un vero super-uomo, visto che guadagna quanto, cumulativamente, guadagnano svariate decine (centinaia?) di operai (che, peraltro, pagano la pubblicità come sovrapprezzo dei prodotti che acquistano). Francamente non vedo questa eccezionalità né credo che sia moralmente accettabile che questo succeda, ma trovo, a dir poco, disgustoso che un tale personaggio si proponga come "socialmente impegnato" e si atteggi a difensore dei diritti di quelle decine (centinaia?) di operai.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi