cerca

Il deficit e la riduzione della spesa

19 Settembre 2013 alle 19:00

Tutti gli sforzi del Governo sembrano concentrati nello sforzo di non far superare al deficit di bilancio la soglia del 3% concordata in sede europea. E ancora una volta, per raggiungere l'obbiettivo, le manovre in corso sono calibrate principalmente sul versante fiscale con aggiustamenti che talora assomigliano a dei giochi di prestigio e che finiranno inevitabilmente per far lievitare il prelievo complessivo. Ben poco si è visto sul versante della riduzione della spesa. Per quanto riguarda, ad esempio, gli organi costituzionali ( Presidenza della Repubblica, Parlamento, Corte costituzionale ecc.) ci si è limitati per lo più a contrastare l'aumento tendenziale della spesa verificatosi negli anni trascorsi,salutando la cosa come un successo. Ma resta il dato che i costi di funzionamento di tali organi sono ancora tra i più alti in Europa e sarebbero quindi suscettibili di tagli ben più incisivi delle modeste misure di contenimento sinora attuate. Ben poco si è visto sul versante della riduzione della spesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi