cerca

Sui Papi

11 Settembre 2013 alle 14:45

Siamo passati dal Papa col camauro e scarpette rosse, a quello senza simboli. Dal discorso di Ratisbona che tentava di raddrizzare una barca semi affondata, al discorso di Lampedusa. Dal Papa al Vescovo di Roma, nome che piace tanto agli irenisti. Ora il pacifismo assoluto che non distingue il torto dalla ragione. L’ultimo Papa che per me è Benedetto XVI, non ha fallito la sua missione. Non è stato capito da nessuno. Vescovi, Preti e fedeli sono restati impermeabili ai suoi insegnamenti e alle sue parole. Lui la missione l’ha compiuta e quando ha capito che le sue erano parole al vento, come l’ultimo dei servi, si è ritirato. Benedetto aveva compreso il male dell’occidente, perché lui era “l’occidente”. Francesco non è un occidentale in senso stretto e non capisce la profondità del male che attanaglia l’Europa e l’Italia. L’enorme successo che riscuote negli ambienti del cristianesimo compromesso e soprattutto in quelli che hanno maggiormente contribuito a comprometterlo dovrebbe far riflettere. Mi fa piacere leggere che da qualche parte in America (come avrei voluto la medesima reazione qui da noi) prelati si distanziano dal pacifismo assoluto di Francesco. Speriamo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi