cerca

L'errore

11 Settembre 2013 alle 19:00

Coloro che dicono che Berlusconi in vent'anni di politica ha commesso un solo errore, la mancata riforma della giustizia, si sbagliano. L'errore principale è stata la mancata reintroduzione dell'immunità parlamentare, unico istituto che non avrebbe generato alcun sforamento della magistratura in campi non propri e che avrebbe consentito al Paese di vivere, forse, la migliore stagione della sua democrazia. Quell'istituto di geniale intuizione democratica da parte dei nostri padri costituenti, fu repentinamente cancellato al vento di un'infantile ed immatura idea di eguaglianza, finalmente prevalsa dopo anni di tentativi falliti di imposizione, solo grazie alla strage di legalità e alla violenta repressione, denominata "mani pulite", ma che forse sarebbe stato giusto definire "mani insanguinate". Ora che il potere politico è sotto le forche caudine non della Giustizia (chè sarebbe giusto), bensì di altro potere politico che si fa scudo della giustizia, è del tutto inutile piangere sul latte versato. Venga una riforma istituzionale che metta in conto il ripristino della piena e assoluta immunità della politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi