cerca

Guerra o pace :il dilemma di Obama

6 Settembre 2013 alle 18:33

Obama ha dichiarato che fare questa guerra è certamente impopolare ma bisogna farla lo stesso.Dove sia finito lo spirito pacifista del Presidente amaricano è difficile dirlo. Eppure uno dei motivi ispiratori della sua prima campagna elettorale era stata la sua ferma volontà di mettere fine alle guerre prodotte dal bellicoso Bush.Anche per questo era diventato un'icona della sinistra mondiale , di quella italiana in particolare, che vedeva in lui una sorta di modello salvifico cui ispirarsi.Se oggi l'opinione pubblica mondiale, compresa quella americana, rifugge dall'idea di fare un'altra guerra ci sarà pure un motivo.Senza andare molto lontano, questo motivo è essenzialmente l'inefficacia del mezzo, visto che tutti i conflitti prodotti dagli Americani, da meszzo secolo a questa parte, hanno lasciato le situazione in una condizione di gran lunga paggiore di come l'hanno trovata.Ma qualcosa sembra stia definitivamente cambiando se anche i fidi britannicisono poco convinti all'idea di scendere in campo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi