cerca

Urge visita oculistica

5 Settembre 2013 alle 19:00

I numerosi pacifisti italiani dovrebbero ricorrere in massa alle cure di un bravo oculista: sono infatti accomunati da uno strano difetto visivo che li portò a suo tempo a vedere benissimo i militari che il presidente Usa Bush inviò in Iraq e in Afghanistan, missioni contestate da manifestazioni e proteste eclatanti, ma stranamente non riescono a vedere che il suo collega Obama sta per imitarlo con il prossimo intervento militare in Siria. In seguito alla stessa acuta miopia non solo i “pacifisti” non hanno proclamato alcuna protesta contro l’analogo invio di forze armate, ma sono rimasti impassibili alla notizia dell’assegnazione del premio Nobel per la pace nel 2009: non credo avessimo assistito alle stesse reazioni se il destinatario di tale ambito riconoscimento fosse stato a suo tempo il tanto vituperato George “Dabliu”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi