cerca

Quando l'Italia perderà la sua libertà

4 Settembre 2013 alle 11:00

"Ho fatto nascere il governo delle larghe intese, auspico la pacificazione nazionale ma loro vogliono soltanto eliminarmi dalla scena politica per prendere il potere. Non ci sto". Non so se Berlusconi stia analizzando le parole ed i consigli saggi di Maroni, che lo sta convincendo a staccare la spina da un governo sempre tenuto in scacco dal Pd, un governo di larghe intese nato grazie all'ex Premier, una vera salvezza per un Paese che si rispetti, ma che si sta rovinando con le sue mani. Tuttavia, la realtà è che la sinistra italiana sta distruggendo il Paese e se non si fa qualcosa in tempo l'Italia perderà la propria libertà ed il vero senso di democrazia. Accanirsi su una persona non ha senso come non ha senso il non dare il via libera ai tantissimi processi fermi, che vedono molti innocenti detenuti, pur di non voler scagionare Berlusconi. Questo partito preso è la rovina italiana e chi ci rimette è sempre il cittadino comune, il contribuente, l'elettore. Ma non è poco. Una nazione che si rispetti è proprio basata su questo tipo di cittadino e su questo concetto. Meditiamoci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi