cerca

Sana ipocrisia e dittatura del pensiero

29 Agosto 2013 alle 17:00

Ho sempre pensato che una sana ipocrisia fosse la base della pace sociale. Non fraintendetemi, ho detto sana, quel buon senso che ti impedisce di andare a offendere chiunque propinandogli le tue personali convinzioni su come dovrebbe vivere. Se parlo con un omosessuale, gli dirò rispettosamente la mia idea, ma non mi sogno nemmeno di biasimarlo. Mi spingo oltre. Se quella persona non la conosco bene, magari evito anche di esporre la mia idea, che potrebbe pure irritarlo. Mi sembra giusto agire così, e un analogo atteggiamento nei miei confronti mi pare il minimo pretenderlo. Per esempio quando si parla di cattolici. Io invece, in quanto cattolica, mi son sentita propinare da tutti negli ultimi 20 anni ogni sbaglio che compivo nella mia ottusa credenza, mi son sentita dire da perfetti sconosciuti perfino come avrei dovuto al meglio interpretare il Vangelo e che la Chiesa era fatta di delinquenti, e che essendo cattolica in automatico ero ipocrita, chissà come razzolavo male e predicavo bene e così via. Insomma la mia amata sana ipocrisia, sparita. Mai esercitata nei miei confronti. Fin lì, facevo spallucce (la mia barbara religione mi impone di non fare a schiaffi ma di porgere l'altra guancia). Il fatto è che adesso si deve istituzionalizzare che io o chiunque altro se è cattolico o se ha inclinazione a pensare (mioddio) che una famiglia "tradizionale" (orrore) comporti meno problemi per i figli, divento una retrograda certificata, e vado, secondo il diktat francese contro i precetti sacri di educazione che la scuola vorrebbe imporre a mio figlio... No, cari miei, se questa deriva si prendesse qui, darei del filo da torcere, perché i "Valori" il mio bambino li apprenderà da me e da suo padre, e quando tornerà da scuola potrà pure mettere in discussione tutto, ma col suo cervello, non con la lettura di un decalogo idiota, buono soltanto, mi pare, ad addestrare esseri dal pensiero debole e privi di spina dorsale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi