cerca

Guardare in faccia la realtà

28 Agosto 2013 alle 12:30

Guardare in faccia la realtà significa prendere atto che il futuro politico di Berlusconi è in una sorta di vicolo cieco di cui è difficile intravvedere un pò di luce. Anche se per ipotesi non decadesse da senatore,in prospettiva incombono altri processi, com'è noto, pensiamo a quello "Ruby", per esempio. Certo, tutto è possibile, anche un'assoluzione in appello, ma comunque si pone, si porrebbe la questione della sua successione a capo del Pdl indipendentemente da tutto. Non si può pensare che questo partito resti "inchiodato" al suo leader per sempre,è duro dirlo ma è così. Berlusconi stesso dovrà favorire la formazione di personalità capaci di prendere il suo posto anche se è ovvio che nessuno avrà il suo carisma,altrimenti questo partito che cosa farebbe? Imploderebbe consegnando l'Italia all'egemonia del centrosinistra?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi