cerca

Famiglia (s)cristiana

14 Agosto 2013 alle 10:58

Don Sciortino non perde occasione per rivelarsi la punta di diamante della scristianizzazione italiana. Ha detto che la Grazia a Berlusconi è uno scandalo per il prestigio del presidente, che così violerebbe il principio di uguaglianza dei cittadini; appunto, tutto il cristianesimo è fondato sulla Grazia e sul principio di ineguaglianza tra i figli di Dio: Il bracciante dell'ultim'ora guadagna quanto quello della prima, il ladrone crocifisso precede S. Pietro in Paradiso, il figliol prodigo viene accolto con un banchetto negato al fratello casalingo ecc. don Sciortino dovrebbe sapere che l'amore rende uguale i disuguali, solo la legge è Procuste per i disuguali, ma per questo abbiamo già Travaglio, non è necessario un doppione in cotta e stola (ma don Sciortino l'ho visto solo in giacca e cravatta). Sarebbe ora che un giornale che entra di straforo in tutte le famiglie cattoliche fosse più controllato, ma nessun papa ha potuto metterci mano e nelle parrocchie si vende come una pubblicazione clandestina o una eucarestia tossica dopo quella salutare celebrata sull'altare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi