cerca

Differenze sostanziali

8 Agosto 2013 alle 12:00

Stamane assistevo ad un telegiornale, l'argomento trattato era il rientro in patria della sfortunatissima signora Gruppioni, uccisa da un'automobile durante una vacanza in Florida. Il resoconto terminava con la notizia che l'investitore rischia l'ergastolo. Ecco, da noi in Italia oramai quasi quotidianamente leggiamo di investimenti ed uccisioni di persone sulle strisce pedonali, e leggiamo pure che dopo una settimana la maggior parte degli assassini, ubriachi o drogati al momento del misfatto, vengono posti in libertà. Non voglio tirare in mezzo i soliti magistrati, che da noi oramai hanno perso il senso della misura ma che, secondo loro, non fanno altro che applicare la legge, ma di sicuro su qualcosa dovremmo riflettere. Come è possibile che in 2 paesi ritenuti civili ci sia una così grande disparità di trattamento per lo stesso reato? Chi sbaglia? Credo che da noi il senso della giustizia sia oramai stato sostituito dal senso di appartenenza politica, purtroppo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi