cerca

Travaglio a cavallo

2 Agosto 2013 alle 10:00

Deve esserci un sottofondo di stupidità che spesso governa le passioni degli uomini. Travaglio non stava nella pelle soddisfatto nel commentare il finis della lunga sceneggiata al Palazzaccio. Un sorrisetto ozioso che arricchiva il suo volto espressione malefica dell'invidia vittoriosa. Malignità? Direi condita da stupidità, salsa mielosa che gli stupidi gradiscono come gli orsi il miele. Addà passà a nuttata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi